Alpinismo

Il Monte Leone è la vetta più alta delle Alpi Lepontine. La cima, sul confine tra il Piemonte e il Canton Vallese, domina la piana dell’Alpe Veglia. La via normale di salita è quella dal versante svizzero dal Passo del Sempione, la cui linea separa le Alpi Pennine dalle Alpi Lepontine. La via è impegnativa a causa della lunghezza e del dislivello mentre le difficoltà tecniche riguardano il tratto della cresta sud che porta alla cima. Non ci sono punti di appoggio lungo il percorso (rifugi o bivacchi).

Ecco alcune possibili vette nei dintorni del rifugio

  1. Da San Domenico, passando per la più frequentata pista sterrata, attraverso la frazione Nembro.
  2. Dall’Alpe Ciamporino percorrendo il sentiero che porta all’Alpe La Balma
  3. Dall’Alpe Devero, molto famosa, attaverso il colle di Valtendra
  4. Dal Sempione attraverso la bocchetta d’Aurona, ai piedi dell’omonima punta
  5. Dall’Alpe Vallé, salendo al Lago d’Avino e poi giù fino all’Alpe Veglia.
  6. Da Berisal, nel canton Vallese, attraverso la forchetta del Rebbio.
  7. Dall’Alpe Devero, molto famosa, attaverso il colle di Valtendra