Mountain Bike

Al rifugio Citta di Arona è possibile arrivare anche in MTB; nel primo tratto le pendenze sono significative ma si svolge su fondo bitumato o con ampie lastre di pietra che rende più agevole la salita; successivamente si incontra la sbarra che vieta il transito ad i veicoli a motore non autorizzati e quì hanno inizio “i dolori”: primo tratto difficilmente pedalabile (complimenti a chi lo compie!), a seguire alternanza di tratti ripidi e tratti di falsopiano sino a giungere alla cappella del Groppallo, quota 1.723. La parte più impegnativa ora è terminata, segue un saliscendi con panorami mozzafiato sulla gola scavata dal torrente Cairasca fino all’ingresso della piana dove un panoramico anello sterrato (percorribile in entrambi i sensi di marcia) consente un agevole giro della conca toccando i diversi nuclei di abitati che compongono l’Alpe Veglia.

Ecco alcune possibili percorsi nei dintorni del rifugio

  1. Da San Domenico, passando per la più frequentata pista sterrata, attraverso la frazione Nembro.
  2. Dall’Alpe Ciamporino percorrendo il sentiero che porta all’Alpe La Balma
  3. Dall’Alpe Devero, molto famosa, attaverso il colle di Valtendra
  4. Dal Sempione attraverso la bocchetta d’Aurona, ai piedi dell’omonima punta
  5. Dall’Alpe Vallé, salendo al Lago d’Avino e poi giù fino all’Alpe Veglia.
  6. Da Berisal, nel canton Vallese, attraverso la forchetta del Rebbio.